fbpx
Seleziona una pagina
  1. Colazione leggera, mangiare tanta frutta e bere spremute. E’ consigliabile evitare caffè e tè almeno fino alle 3 del pomeriggio, comunque limitarne l’assunzione.
  2. E’ meglio consumare un piatto unico: pasta, riso, carne, pesce, uova o formaggio, con contorno di verdure.
  3. E’ preferibile iniziare il pasto con verdura, cruda o cotta; va bene anche la frutta, che risulta così più digeribile.
  4. Mangiare in un ambiente tranquillo, stando seduti. Evitare i locali rumorosi: il cibo deve essere masticato a lungo e con calma.
  5. Limitare il sale; per insaporire i cibi si possono utilizzare le erbe aromatiche.
  6. Moderare, ma non eliminare, i grassi (anch’essi indispensabili alla salute). Bisogna sceglierli con cura dando preferenza a quelli vegetali, usandoli comunque con parsimonia (è ottimo l’olio extravergine d’oliva).

7.Consumare più spesso le leguminose (fagioli, piselli, soja, ecc.)

  1. Tenere in casa solo gli alimenti e le bevande scelti per una alimentazione equilibrata.
  2. Fare la spesa seguendo una lista scritta, evitare gli acquisti di impulso.
  3. Se si ha poco tempo da dedicare alla cucina, fare scorte di surgelati di verdure, zuppe e minestroni (non già salati o conditi): sono veloci da preparare e sono leggeri.

Anche al ristorante è bene seguire qualche semplice regola: ordinare verdure come antipasto; chiedere sempre condimenti al tavolo; ordinare un piatto unico (primo o secondo); evitare piatti con panna, creme, salse e fritti.